Concettualmente inconciliabili, la finanza e gli investimenti immobiliari, conservano però dei legami che permettono una forte influenza reciproca. Il mobile e l’immobile che si legano pur partendo da una posizione di antitesi. Questo legame è stato reso possibile dal mutamento della stessa cultura immobiliare. Si è passati, in poche parole, dal costruire al gestire. Le case quindi non si costruiscono più solo per essere vendute e capitalizzate, ma anche  per effettuare trading. Si pensi alle seconde case, alle case per investimento, ai semplici box o alla multiproprietà.

Ma ancora più specificamente le case possono essere costruite per generare l’esigenza di ricorrere ai mutui che poi saranno a loro volta cartolarizzati in titoli.  Stesso tipo di evoluzione ha subito anche la finanza. Si è passati dai finanziamenti dei progetti imprenditoriali per ottenere la rivalutazione dei titoli in un medio termine, alla semplice scommessa su questi finanziamenti cartolarizzati nei titoli nel breve periodo. Ancora oltre si è iniziato ad investire sugli strumenti finanziari che derivavano dai titoli per ridurre la lunghezza del periodo o i rischi degli andamenti di titoli. Questa trasformazione di tutti gli investimenti in titoli fa si che si crei un investimento nell’immobile con la tipica mobilità di capitali.

Esiste a tal proposito, la Finanza Immobiliare nata proprio per realizzare una fusione delle discipline finanziarie ed immobiliari anche a livello operativo, in modo che la redditività immobiliare possa essere gestita.

La prima conseguenza della nascita di una simile disciplina è che la redditività immobiliare diventerà comprensibile anche ai fautori della cultura finanziaria, che torneranno a investire sul “mattone” rilanciandone la produttività.

E’ una specie di circolo vizioso che vede gli investitori da una parte e i costruttori dall’altra. I primi non sono portati ad investire se prima non vedono il progetto e l’area immobile, i secondi non possono realizzare il primo né acquistare il secondo senza i finanziatori.  La  Finanza immobiliare interviene  proprio per gestire il risparmio degli investitori e promuovere i fondi immobiliari  facendo da trait d’union  tra l’immobiliare a la finanza.

Società come Immobiliare Grande Distribuzione SIIQ S.p.A., Beni Stabili Gestioni S.p.A. SGR, BNP Paribas REIM SGR p.A. ed Hines Italia SGR, hanno operato in tal senso nel connubio di immobiliare e finanza.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

* Copy this password:

* Type or paste password here:

9,441 Spam Comments Blocked so far by Spam Free Wordpress